LA CARTA DEI VINI

Roberto gestisce sala e cantina con una disinvoltura e naturalezza che gli derivano da una passione maturata con il tempo, quasi una vocazione che lo porta ad affrontare questo impegno con grande determinazione, ma anche con quel piacere e quell’entusiasmo tipici di chi ha fatto diventare un proprio hobby un lavoro. Ai tavoli è professionale, senza cadere in una eccessiva formalità e supponenza, perché nel suo ristorante vuole che si respiri un’aria familiare. La carta dei vini è cresciuta grazie all’esperienza di Roberto ed è in continuo aggiornamento… la profondità rimane, l’investimento sulle vecchie annate è stato indispensabile, ma è bello aggiornarla sempre in base ai nuovi vini che arrivano e in base sopratutto alla clientela che cambia, ai gusti della clientela che cambiano, la preparazione e la cultura della clientela sono cambiati, e noi dobbiamo adeguarci e andare di pari passo

1997: Wine Spectator inserisce la cantina del ristorante fra le migliori del mondo.

2002: Bargiornale: la cantina del ristorante riceve il premio Carta delle Carte… Per l’accuratissima e vasta selezione di etichette nazionali e internazionali, per la profondità e l’originalità della ricerca, l’equilibrio dei ricarichi e l’aggiornamento e per la praticità di lettura. Una carta frutto di una ricerca personale che permette scelte anche tra prodotti poco conosciuti. Elementi che danno vita a un mix di grande valore.

2006: Roberto Franceschini, riceve dalla Guida dell’Espresso, il Premio come “Miglior Sommelier dell’Anno distintosi per competenza e professionalità”.

2007: l’Ordre des Coteaux de Champagne nomina Roberto “Chevalier” in quanto “riconosciuto degno di far parte dei ranghi della confraternita nata a metà del 1600 per valorizzare tutti gli Champagne e le differenze dei vari prodotti e delle relative degustazioni”.

2009: Roberto vince il “Premio Internazionale del Vino” come “Miglior Sommelier nel suo Ristorante”.

2019: Premio Gastronauta – Cantina Tramin rivolto alle migliori carte dei vini d’Italia. Un riconoscimento per i locali che nella selezione dei vini si impegnano con proposte originali, non ricorrono a carte prefabbricate ma ricercano novità, prestano attenzione al biologico e al naturale, sempre rispettando un equilibrio tra i prezzi e la portata della clientela.

2021: “Milano Wine Week Awards” premia la carta dei vini del ristorante per avere una delle migliori selezioni vinicole d’Italia

SCARICA LA CARTA DEI VINI